Tracing Identity

Tracing Identity

De Castelli presenta al Salone del Mobile TRACING IDENTITY, un progetto tutto al femminile: 7 designer donne, diverse tra loro per generazione, provenienza e approccio, hanno realizzato una collezione di arredi in metallo dal deciso protagonismo espressivo. Alessandra Baldereschi, Nathalie Dewez, Constance Guisset, Francesca Lanzavecchia, Donata Paruccini, Elena Salmistraro, Nika Zupanc hanno valorizzato le potenzialità dei metalli e delle finiture De Castelli con progetti dal contenuto emozionale, empatico, narrativo. De Castelli ha invitato un gruppo di donne designer, individuate seguendo una linea intimista e interpretativa, con l’intento di contrastare il preconcetto che il ferro sia un ambito freddo e poco comunicativo, legato a un immaginario di forza tipicamente maschile. Attraverso questo intervento, De Castelli ha così realizzato una special edition di elementi interior: le opere realizzate hanno tutte una precisa funzionalità e una forte presenza volumetrica. Paraventi, cabinet, tavoli e librerie declinano le competenze di alto artigianato caratteristiche dell’azienda, ma sono diventati anche l’occasione per sperimentare altre lavorazioni e superfici. Le designer hanno risposto con entusiasmo all’opportunità di lavorare nelle Officine De Castelli, e a stretto contatto con le tecnologie più innovative e con i bravissimi operai.

Architetto R&D De Castelli
Luogo Salone del Mobile Milano e Maison&Objet
Anno 2017

Materiali