De Castelli
“HARD COUTURE”

Fedele alla scelta di restituire al metallo un ruolo privilegiato nella sperimentazione progettuale, De Castelli innesta in processi tipicamente industriali la matrice di un pensiero e di un fare artigianale che porta a esiti del tutto inediti. L’incontro con il design sollecita un approccio al materiale fondato sul rispetto delle sue possibilità, anche di quelle più nascoste, che emergono via via in una collezione di prodotti seriali e al tempo stesso unici.
Non solo perché unica è la mano che li crea, ma perché unico è anche il percorso culturale che mette al centro il valore estetico, oltre che funzionale, della materia primigenia con cui De Castelli plasma lo spazio abitativo.

Un approccio su misura

Ogni progetto, superficie o oggetto, anche nella ripetizione della forma, è un atto creativo in sé, che incorpora un patrimonio di competenze e di ricerca in costante evoluzione. Si ribalta così l’equazione che confina la freddezza del metallo ai margini dei progetti di arredo, per riportare ferro, ottone e rame, nelle loro molteplici variazioni e finiture, al centro di una scena completamente rinnovata, dove splendono finalmente di luce propria.

Sostenibilità

De Castelli è da sempre impegnata a rendere sempre più sostenibile l’intero ciclo produttivo, consapevole che il metallo, materiale con cui la sua attività si identifica, è prezioso e va trattato con cura, senza sprechi.

Le persone
al primo posto

Gli ampi spazi della sede di De Castelli a Crocetta del Montello (TV) permette a chi lavora manualmente nelle officine di godere di ambienti dove ordine, pulizia e sicurezza sono sempre mantenuti e garantiti.
Un atteggiamento di attenzione e rispetto per le persone che ha portato alla condivisione di un vero proprio “codice etico”.